Skip to main content
Impresa comune dell’UE

Impresa comune "Europa biocircolare" (CBE)

Circular Bio-based Europe Joint Undertaking (CBE JU)

Sintesi

  • Ruolo: finanziare progetti che promuovono bioindustrie circolari competitive in Europa.
  • Direttore esecutivo: Philippe Mengal
  • Membri o partner: UE (rappresentata dalla Commissione europea) e consorzio Bioindustrie
  • Anno di istituzione: 2021
  • Numero di dipendenti: 29
  • Sede: Bruxelles (Belgio)
  • Sito web: Impresa comune "Europa biocircolare"

L’Impresa comune "Europa biocircolare" è un partenariato pubblico-privato da 2 miliardi di euro fra l’UE e il consorzio Bioindustrie (BIC).

Cosa fa

Gli obiettivi principali dell'impresa comune CBE sono i seguenti:

  • accelerare il processo di innovazione, sviluppando soluzioni biologiche innovative
  • accelerare la diffusione sul mercato di soluzioni biologiche mature e innovative esistenti
  • garantire un livello elevato di prestazioni ambientali dei sistemi bioindustriali.

Concretamente, il partenariato finanzia progetti in tutta Europa che mirano a:

  • sostenere la ricerca e l'innovazione nelle biosoluzioni sostenibili
  • ridurre i rischi connessi agli investimenti in impianti di produzione biocircolare
  • affrontare le sfide tecnologiche, normative e di mercato cui deve far fronte la bioeconomia
  • rafforzare la collaborazione tra tutti i gruppi del settore della bioeconomia
  • dialogare con un maggior numero di parti interessate lungo le catene del valore.

L'impresa comune CBE si basa sul successo del partenariato precedente, l'impresa comune Bioindustrie (IC Bioindustrie):

Chi ne beneficia?

Sostituire materie prime e minerali fossili non rinnovabili è essenziale per consentire all'UE di raggiungere i suoi obiettivi climatici stabiliti con il Green Deal europeo. La CBE intende farlo attraverso la ricerca sui processi di produzione circolari basati su materie prime quali gli impianti e altri materiali agricoli, marini e forestali rinnovabili.

Delle bioindustrie forti, efficienti sotto il profilo delle risorse e competitive sono attori importanti a questo scopo. Producendo prodotti e materiali rinnovabili a partire dai rifiuti e dalla biomassa in modo innovativo, sostenibile e circolare, possono contribuire in modo significativo all'obiettivo della neutralità climatica (zero emissioni nette) entro il 2050, creando nel contempo posti di lavoro e crescita economica nelle regioni di tutta Europa.

Il ruolo dell'Europa biocircolare consiste nel riunire diversi gruppi delle bioindustrie, dagli agricoltori agli scienziati, per risolvere le sfide tecnologiche, normative e di mercato che il settore deve affrontare. Il suo programma di finanziamento pubblico-privato promuove l'innovazione e la diffusione sul mercato e apre la strada agli investimenti futuri.

Contatti

Nome
Impresa comune "Europa biocircolare" (CBE)
Sito web
https://www.cbe.europa.eu
Indirizzo postale
Edificio White Atrium, Avenue de la Toison d'Or/Guldenvlieslaan 56-60, 1060 Bruxelles/Brussel, Belgio
Social media