Skip to main content
Impresa comune dell’UE

Impresa comune europea per il calcolo ad alte prestazioni (EuroHPC JU)

European High Performance Computing Joint Undertaking (EuroHPC JU)

Sintesi

  • Ruolo: Sviluppare un ecosistema di supercalcolo di classe mondiale mettendo in comune le risorse dell'Unione europea, dei paesi europei e dei partner privati
  • Direttore esecutivo: Anders Dam Jensen 
  • Anno di istituzione: 2020
  • Numero di dipendenti: 15
  • Sede: Lussemburgo
  • Sito web:Impresa comune europea per il calcolo ad alte prestazioni 

Cosa fa

L'impresa comune EuroHPC consente all'Unione europea, ai suoi paesi partecipanti e ai partner privati di coordinare i loro sforzi e mettere in comune le loro risorse per fare dell'Europa un leader mondiale nel supercalcolo.

Ciò rafforzerà l'eccellenza scientifica e la forza industriale dell'Europa, sosterrà la trasformazione digitale della sua economia e garantirà la sovranità tecnologica per il continente. 

Più precisamente, l'impresa comune EuroHPC mira a:

  • sviluppare, diffondere, ampliare e mantenere nell'UE un ecosistema di infrastrutture di dati, di supercalcolo, di calcolo quantistico, di servizi e di dati federato, sicuro e iperconnesso leader a livello mondiale
  • sostenere lo sviluppo di un sistema di supercalcolo orientato alla domanda e agli utenti, basato su una catena di approvvigionamento che garantisca la fornitura dei relativi componenti, tecnologie e conoscenze, limitando in tal modo il rischio di perturbazione
  • sviluppare un'ampia gamma di applicazioni ottimizzate per questi sistemi
  • estendere l'uso di questa infrastruttura di supercalcolo a un gran numero di utenti pubblici e privati
  • sostenere lo sviluppo di competenze chiave nel calcolo ad alte prestazioni nella scienza e nell'industria europee.

Chi ne beneficia

I cittadini 

Il supercalcolo ha molte applicazioni utili, ad esempio:

  • nella ricerca medica, nella scoperta di nuovi farmaci, nello sviluppo e individuazione di terapie mediche per le esigenze e le condizioni individuali dei pazienti
  • nella previsione di condizioni meteorologiche avverse e nel monitoraggio dei cambiamenti climatici
  • nella lotta alla criminalità informatica (phishing, furto d'identità, ecc.)
  • nell'aumentare la cibersicurezza, in particolare per proteggere le infrastrutture critiche (servizi di pubblica utilità, ecc.). 

Industria 

I supercomputer consentono una maggiore innovazione e un aumento dei prodotti e dei servizi di valore più elevato nei settori industriali, riducendo al minimo i costi, riducendo i cicli di produzione e migliorando l'efficienza. Ciò apre la strada a tecnologie più sicure e più verdi nell'industria. 

Scienza e ricerca 

Il supercalcolo è al centro della trasformazione digitale nella scienza, consentendo una comprensione scientifica più profonda e progressi in quasi tutti i settori scientifici, quali:

  • fisica fondamentale (far progredire le frontiere della nostra conoscenza della materia, esplorare l'universo) 
  • scienze dei materiali (ad es. progettazione di nuovi componenti critici per i settori farmaceutico o energetico) 
  • scienze della Terra (modellizzazione dei fenomeni atmosferici e oceanici a livello planetario). 

Altre informazioni

Scopri l'iniziativa comune EuroHPC 
Accesso ai nostri supercomputer 
Progetti in corso 
Comunicati stampa 

Contatti

Nome
Impresa comune europea per il calcolo ad alte prestazioni (EuroHPC JU)
Sito web
https://eurohpc-ju.europa.eu/
Telefono
(+352) 28 12 45 00
Indirizzo postale
Edificio Drosbach (DRB) - Ala E - 1º piano, 12e rue Guillaume Kroll, 2920 Lussemburgo, Lussemburgo
Social media